Not in my Future: il cibo separato dalla plastica

Cosa c’è dietro al piatto che ci viene servito al ristorante, in mensa, o che cuciniamo in casa? Qual è l’impatto ambientale del cibo e delle bevande che consumiamo ogni giorno, in termini di utilizzo di plastica, rifiuti e sprechi? Come possiamo rendere la nostra filiera alimentare realmente sostenibile?

La tavola rotonda “Not in my future – Il cibo separato dalla plastica” indagherà presente e futuro del tema, con protagonisti di esperienze dirette come quella che ha portato il “Mirazur” di Mauro Colagreco, eletto miglior ristorante al mondo nel 2019, ad essere il primo certificato interamente plastic free. Non solo: ci saranno rappresentanti di aziende locali che portano avanti politiche all’avanguardia nella riduzione dei rifiuti e della plastica, idee innovative già messe in pratica e spunti di ricerca per continuare in questa direzione. Perché la strada è lunga, ma percorribile: secondo gli ultimi studi, il 74% dei rifiuti prodotti nell’industria della ristorazione potrebbe essere ridotto attraverso il riciclo (di plastica, vetro, carta) e il compostaggio (avanzi di cibo). Se vogliamo cambiare il mondo, dobbiamo cambiare il modo di farlo funzionare, anche a tavola.

L’evento è promosso da Agenzia per la Depurazione (Adep) della Provincia autonoma di Trento e da Comunità Alto Garda e Ledro, nell’ambito di NOT IN MY PLANET, la campagna dedicata alla riduzione delle plastiche e all’adozione di stili di vita sostenibili e consapevoli.

Interverranno:
Antonio Castagna, esperto ambientale, autore di “Tutto è monnezza. La mia dipendenza dai rifiuti” – Parlerà di sostenibilità, in particolare sul problema dei rifiuti e degli sprechi nella ristorazione.
Mauro Franzoni, presidente di Levico Acque – Racconterà l’esperienza della sua azienda, che da sempre ha fatto la scelta di essere plastic-free.
Andrea Oss Papot, titolare di Big Service – L’azienda che ha fondato realizza con successo un servizio di noleggio stoviglie e posate per fiere, sagre ed eventi, eliminando l’usa e getta.
Camilla Santagiuliana, presidente di Risto3 – Illustrerà le politiche dell’azienda, leader della ristorazione collettiva in Trentino, nell’ambito della sostenibilità ambientale.
Giorgia Tortiello, PlasticFreeCertification – Rappresenta l’organizzazione che ha certificato recentemente come “plastic free” sull’intera filiera il ristorante Mirazur dello chef Mauro Colareco.

Modera il dibattito:
Ernesto Brambilla, giornalista di Bargiornale (New Business Media editore), autore di numerosi articoli sulla questione delle plastiche nell’ambito della ristorazione.

L’introduzione ai lavori è a cura di Fabio Berlanda, dirigente dell’Agenzia per la depurazione (Adep) della Provincia autonoma di Trento.

La Tavola rotonda si terrà nella Sala Convegni, Hall Padiglione B2, quartiere fieristico di Via Baltera 20, Riva del Garda.

La partecipazione all’evento è libera e gratuita e non richiede il ticket di ingresso alla Fiera.

Vuoi essere aggiornato sulla lotta ai rifiuti di plastica in Trentino?

Segui NOT IN MY PLANET su Facebook!